Come Crescere Ed Educare Un Cucciolo

E’ un desiderio collettivo avere un cane beneducato, socievole ed equilibrato, ma questo dipende in gran parte da come viene educato.
E’ importante fin da subito quindi impartirgli le regole fondamentali per lo sviluppo di una buona educazione.
Come Crescere Ed Educare Un Cucciolo

NOZIONI FONDAMENTALI SU

 

 

“COME GESTIRE UN RAPPORTO”

 

LA GESTIONE DELLE RISORSE

Cibo – Gioco – Rinforzo Sociale

 

Tutte le attenzioni che voi date al vostro cane è importante gestirle. Questo lo fa il capobranco….il leader o la guida. Abbiamo tre modi per gratificare il cane:

dargli un bocconcino

dirgli bravo e dargli una carezza

tirargli fuori un gioco

la pappai

GESTIONE DEL CIBO

Mai a disposizione del cane, il cibo è la risorsa più importante senza si muore. cerchiamo di fargli capire che non è tutto scontato, se lo devono guadagnare. Cominciamo con i cuccioli, dei tre pasti uno lo darete con le mani facendogli fare degli esercizi….della ginnastica e chiamandoli. Quando andiamo in passeggiata con i cuccioli bisogna portarsi delle crocchette e premiarlo (Es. quando passa un’altro cane lo premio così impara a starmi vicino, fa qualche esercizio e mi ascolta). Cerchiamo di evitare di dare del cibo gratuito al cane, facciamo in modo che se lo guadagni. In campo come premio si deve dare qualcosa di più appetibile perchè ci sono molte più distrazioni.

DSC_0045-Copia-1024x681
12107872_836125059834050_4954841803189367928_n

GESTIONE DEL GIOCO

Non tutti i cani sanno giocare con i proprietari ma soprattutto i proprietari non sono capaci di giocare con i loro cani. Bisogna imparare a giocare bene e il più semplice possibile, gestire bene il gioco è importante per due aspetti fondamentali……si crea un rapporto di fiducia…..e ci permette di soddisfare parte della sequenza predatoria del cane. Se non si cercherà di soddisfare la sequenza predatoria il cane potrà arrangiarsi magari rincorrendo biciclette-auto-gatti ecc……. allora può diventare un problema. Insegnamogli a giocare ma soprattutto imparate a giocare. Non è così automatico bisogna rendere il gioco interessante e fare divertire il cane. Un buon rapporto lo si costruisce solo con il gioco. IL TIRA E MOLLA si può giocare con vari oggetti (uno straccio-un salamotto-una pallina con lo spago ecc…..) quando si gioca bisogna fare vincere quasi sempre il cane così gli aumenti la voglia di giocare. Con il tira e molla si va a riscontrare il reale rispetto tra cane-proprietario, se ti prende le mani è perchè non ti rispetta ( tranne quando è cucciolo e deve ancora imparare). Quando gli dici lascia e non lascia è perchè non gliel’hai ancora insegnato o perchè non ti rispetta. Possiamo riscontrare con questo gioco il livello di rapporto tra noi e il cane. Un gioco che vi consiglio di fare il più possibile.

 

Cosa significa gestire il gioco: primo non lasciare MAI a disposizione i giochi al cane, in casa al massimo qualche giochino da masticare ma non sono i giochi che userete voi per giocare con lui (straccio-pallina con corda-salamotto). Li tiro fuori quando voglio giocare e li metto via prima che il cane sia stufo. Sono io che decido quando e dove, non il cane, così percepirà il gioco con più valore, quando una cosa è a disposizione perde il valore. Così se decidi tu quando si gioca, non ci proverà e imparerà a spegnersi e rilassarsi. Importante è sempre anticipare le cose che vuole soprattutto sui cuccioli. Dunque via i giochi che gli piacciono di più, diventeranno molto preziosi per giocare e divertirsi esclusivamente con voi, così avrete un’arma potentissima.

GESTIRE IL RINFORZO SOCIALE

Non bisogna dare attenzione al cane quando viene a chiedere le coccole perchè impara che le vostre coccole non valgono niente perchè le può avere quando e quante ne vuole. Il cane va coccolato nei momenti giusti. Es. siamo tranquilli sul divano il nostro cane sta giocando tranquillo masticando il suo giochino, poi si annoia e VIENE da noi a farsi fare le coccole, noi coccolandolo facciamo l’inverso di quello che dovremmo fare. Cosa vuol dire? Che decide lui quando vuole farsi coccolare dunque……..CHI E’ CHE GESTISCE LE RISORSE? Le coccole, (il rinforzo sociale) rientra comunque nei bisogni del cane. Un buon rapporto è costruito bene quando il tuo cane è contento di sentirsi dire bravo. Il cane è stato costruito dall’uomo per lavorare con lui dunque il suo massimo appagamento è quando riesce ad ottenere delle gratificazioni dal suo compagno umano. Dobbiamo imparare a gratificare il cane nel modo giusto. Es. quando c’è da gratificarlo in casa lo fai in modo normale, quando siamo fuori l’intensità delle gratificazioni deve aumentare perchè ci sono molti altri stimoli e distrazioni. Quando facciamo un esercizio è importante il tono di voce e la felicità che trasmettiamo. PER NON AVERE UN CANE ANNOIATO QUESTE TRE REGOLE BASE SONO IMPORTANTI DA GESTIRE PER AVERE UN BUON RAPPORTO. SONO LE COSE PIU’ FACILI E DA SEGUIRE CON COSTANZA.

allevare3

No  –  Vieni o Il Nome Del Cane

DSC_0728

“NO”

Il NO deve essere NO non può mai diventare SI o forse. Il NO non lo devo ripetere mille volte. Il NO glielo devo insegnare. Es. Se sta combinando qualcosa gli dico NO vado lo porto via e lo allontano, se il cane ci riprova NO e lo tiro via finchè il cane non capisce. Se facciamo l’errore di ripetere il NO 10 volte e sicuramente con toni differenti il cane si abituerà a non ascoltare fino al NO più energico, quindi ci toccherà ogni volta aumentare il tono. Poi i cani impareranno in fretta che per strada non ti metti a gridare. Insegnamo al cane che NO è NO, gli dico NO solo quando sono sicuro di riuscire a bloccarlo e impedire di fare quello che sta facendo, in questo modo costruisco il NO. Il mio NO deve avere un effetto immediato…….ti blocco e se serve ti sgrido.

VIENI O IL NOME DEL CANE

Vieni deve essere energico, il cane deve precipitarsi da voi. Non sgridare mai il cane, il VIENI è un comando che deve essere sempre premiato nel modo più fantasioso possibile. Es. Se il cane vi scappa nel giardino del vicino e prende in bocca una ciabatta lo chiamate con VIENI, quando arriva con la ciabatta in bocca va premiato….Bravissimo-super cane, adesso però sputami la ciabatta. Se lo sgridate o picchiate, la prossima volta non torna più. Il VIENI lo costruite da cucciolo chiamandolo anche dentro casa e premiandolo un sacco..VIENI BRAVO BRAVISSIMO, lo si fa anche fuori o al parco con una corda o un guinzaglio lungo e su posti sempre diversi con più distrazioni. Quando il cane corre da me avrà una super ricompensa. Considerate che in una situazione di emergenza gli potrai salvare la vita. Il NO e il VIENI non è solo una questione di comandi o di premi, deve arrivare ad essere una questione di rapporto. Un rapporto lo si costruisce nel corso di tutta la vita con il cane ogni volta che passate del tempo assieme, li si definisce rapporto. Anche nella vita quotidiana qualsiasi cosa stiate facendo a casa, in compagnia del vostro cane li si forma il rapporto, non è l’ora in campo di addestramento

In Casa Chi Comanda?

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

La tavola, il letto, il bagno quando ci siete anche voi, queste sono le zone che dovrete rendere inaccessibili al vostro cane se vorrete che impari a stare al suo posto e vi riconosca come capo-famiglia. Per il cane il territorio infatti è un punto fondamentale nell’educazione: dovrete infatti dividere molto bene il vostro spazio dal suo, per un giusto sviluppo cognitivo del cane.

Andiamo A Spasso Con Il Guinzaglio!

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Classi Di Socializzazione

 

Cosa sono le classi di socializzazione e a cosa servono?

Le classi di socializzazione NON sono aree cani sorvegliate. Non sono cioè momenti in cui sganciare il proprio cane e lasciarlo correre e giocare con gli altri cani con il rischio di sviluppare problemi come spesso accade. Le classi di socializzazione hanno uno scopo formativo per cani e persone. Servono ad aumentare le competenze in ambito comunicativo per i nostri cani, con il fine che sappiano interagire in modo corretto con i propri simili. Servono a risolvere problemi legati a paura dei propri simili, servono ai proprietari per imparare a comportarsi in modo corretto in situazioni di “cani in libertà” e per imparare a comprendere meglio le dinamiche che si sviluppano in queste situazioni. Servono per insegnare ai cani e persone ad essere tranquilli e rilassati anche al guinzaglio in mezzo ad altri cani e ad altre persone.

Una volta effettuate tutte le vaccinazioni il cucciolo è pronto per uscire a spasso. Per prima cosa bisogna decidere che tipo di collare e guinzaglio.

In commercio esistono molteplici modelli, consultatevi  con il vostro allevatore o educatore cinofilo per scegliere quello più adatto al vostro cane.
Una volta scelto il modello poi bisognerà insegnare al vostro cucciolo a tollerarlo! Di norma ci vorranno solo qualche giorno prima che si abitui. E’opportuno fargli capire subito che siete voi a dirigere il traffico, che non può andare dove vuole lui! Tenete sempre a portata di mano dei biscottini gustosi e quando sarà bravo e vi avrà dato retta non esitate a premiarlo.
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Contattaci

Mandaci un messaggio o vieni a trovarci, ti aspettiamo!
Allevamento Labrador e Golden Retriever "VALLEASTICO"
Via Prasamarin 26 - 36014 Santorso (VI)
Chiamaci:
Cesare 392 18 19 370
Susanna 340 42 74 154
Seguici sui Social: